Con “Swing, Bop&Free” Roberto Polillo racconta il jazz degli anni ’60

Al Base di Milano di via Bergognone 34, nell’ambito di JazzMi, inaugura il 4 novembre la mostra fotografica!

By

Nell’ambito di JazzMi, al Base di Milano Roberto Polillo mette in mostra il Jazz degli anni ’60 in onore del
padre Arrigo, direttore per decenni della rivista Musica Jazz e autore della più famosa storia del jazz scritta
nel nostro paese. A commissionargli le immagini era lo stesso padre, organizzatore anche dei più importanti
concerti jazz dell’epoca, per il quale Polillo ritrasse i musicisti di passaggio in Italia dal 1962 al 1974.

Composta di circa 100 immagini, tratta in parte dall’omonimo libro edito dalla Marco Polillo Editore, la mostra racconta quella che è considerata l’età dell’oro della musica Jazz, il periodo in cui erano ancora attivi sia coloro che
avevano codificato il genere, come Louis Armstrong e Duke Ellington, sia coloro che l’avrebbero completamente rivoluzionato e stravolto, come Miles Davis, Charles Mingus e John Coltrane.

Book Mark it-> del.icio.us | Reddit | Slashdot | Digg | Facebook | Technorati | Google | StumbleUpon | Window Live | Tailrank | Furl | Netscape | Yahoo | BlinkList

Tag:, , ,